bonus rimborso

Bonus rimborso: ecco come funziona all’interno dei casinò online

Se per la prima volta vi sta state avvicinando al mondo dei casinò online, è chiaro che l’imbarazzo della scelta è uno degli aspetti con cui bisogna confrontarsi, dal momento che ci sono tantissime piattaforme sul web e, di conseguenza, è necessario fare una scelta, ma non sempre è così facile e scontato.

Il panorama dei casinò online è talmente ampio e sconfinato, infatti, che tutti quegli utenti che non hanno una grande esperienza con questo settore rischiano davvero di fare una scelta un po’ troppo affrettata e, in sostanza, sbagliata. Ecco spiegato il motivo per cui è necessario farsi consigliare a fondo, prendendo in considerazione tutte le opzioni possibili. Ad esempio, come ottima alternativa 1xbet è sicuramente una delle piattaforme più interessanti, dal momento che riesce a garantire un buonissimo bonus di benvenuto.

Tralasciando per una volta l’aspetto sicurezza che, è bene sempre ricordarlo, è prioritario in ogni ambito, bisogna mettere in evidenza come l’aspetto legato ai bonus è senz’altro uno dei fattori che può indirizzare maggiormente la scelta di un portale piuttosto che un altro. E c’è la possibilità di trovare un gran numero di bonus particolarmente vantaggiosi, anche se poi è necessario sempre prestare la massima attenzione a quelli che sono i requisiti da rispettare per poterli utilizzare effettivamente e sbloccare le relative vincite.

Alla scoperta del bonus rimborso

Il bonus rimborso è un vantaggio che viene messo a disposizione degli utenti in riferimento alle scommesse che vengono perse. Si tratta di un bonus che viene ribattezzato spesso e volentieri anche cashback, il cui obiettivo principale è quello di trasmettere un incentivo ai nuovi utenti che vanno a puntare su determinate quote, permettendosi anche di poter perdere.

Con il bonus rimborso gli utenti hanno la possibilità di riprendersi quantomeno una parte degli importi di denaro che sono stati persi per delle scommesse che non sono andate a buon fine. In questo modo, i nuovi giocatori possono chiaramente anche testare vari giochi per individuare quello preferito, avendo una sorta di salvagente in riferimento alle puntate sfortunate. Nella maggior parte dei casi si tende comunque a puntare sul calcio e, ovviamente sui principali campionati europei, come la Serie A oppure la Bundesliga.

Nello specifico, questo bonus è in grado di garantire il rimborso di una percentuale legata alle scommesse che sono state perse in un certo periodo di tempo. Nella gran parte dei casi stiamo facendo riferimento ad un bonus che ha carattere settimanale, anche se determinate piattaforme lo propongono mensilmente oppure su base giornaliera. Proviamo a fare un esempio: un bonus rimborso settimanale si riferisce a tutte quelle giocate che vengono eseguite da parte del giocatore in un certo periodo di tempo, che parte dal lunedì e arriva fino alle 24 della domenica successiva. Completamente diverso il discorso per i bonus giornalieri che, invece, si riferiscono a tutte quelle scommesse che vengono piazzate solamente nell’arco delle 24 ore.

Un altro aspetto molto importante da mettere in evidenza è relativo al fatto che il bonus fa riferimento solamente alle perdite nette che vengono affrontate da parte dell’utente. Quindi, la percentuale che caratterizzerà il rimborso non viene applicata su tutte le scommesse perse, ma solamente sul gap tra perdite e vincite. Meglio fare un altro esempio per chiarire questo concetto. Prendiamo in considerazione un giocatore che, nel corso della settimana in cui è stato offerto il bonus rimborso, esegue delle scommesse vincenti per una cifra pari a 80 euro e altre scommesse perdenti per una cifra pari a 100 euro. Quindi, è chiaro come il bonus rimborso verrà calcolato solamente sulla differenza tra questi due valori, ovvero 100-80, 20 euro.

Il bonus cashback si caratterizza per rimborsare tali perdite nella settimana che segue quella in cui viene offerto il vantaggio. È chiaro, quindi, che tale settimana è stata costellata di episodi sfortunati e di una scommessa persa dietro altra, si otterrà una buona somma rimborsata, spendendo poi tale bonus nella settimana successiva.

La percentuale che caratterizza le perdite nette e che sarà oggetto di rimborso può avere un valore differente in base al sito di scommesse che è stato scelto. Nella maggior parte dei casi, tale percentuale oscilla tra il 20 e il 50 percento relativamente alle perdite che sono state accumulate. Per poter capire meglio come orientarsi in questa “giungla” di bonus cashback, è fondamentale tenere a mente anche un altro aspetto. Ovvero, che i bonus rimborso si caratterizzano anche per avere una soglia massima oltre la quale non si potrà spingere la somma che verrà versata al cliente.

È chiaro, di conseguenza, che sarà il giocatore stesso a dover effettuare una comparazione tra i vari bonus rimborso e capire quale possa essere più vantaggioso per le proprie esigenze e, ovviamente, anche e soprattutto per le proprie tasche. Proviamo a fare un esempio per approfondire meglio questo concetto. Teniamo conto di un portale di scommesse online che offre ai propri clienti un rimborso pari al 50% rispetto alle perdite nette e che abbia stabilito una soglia massima rimborsabile pari a 15 euro. Di conseguenza se, nel corso della settimana, un giocatore subisce perdite nette che ammontano a circa 40 euro, ecco che il rimborso verrà versato non pari a 20 euro, ovvero la cifra che rappresenta il 50% delle proprie perdite, ma pari solamente a 15 euro, che rappresenta il tetto massimo che si può erogare.

Il bonus rimborso può arrivare anche a fino il 50% delle perdite che sono state sostenute. Bisogna prestare la massima attenzione ad un altro fattore: ovvero, la somma che viene rimborsata non in tutti i casi può essere oggetto di prelievo dal proprio conto. Anzi, questo scenario capita in ben pochi casi.  Infatti, nella maggior parte delle situazioni i siti dedicati alle scommesse online si caratterizza per stabilire una somma che viene rimborsata, ma solamente a titolo di bonus. Di conseguenza, si tratta di un importo di denaro che deve necessariamente essere reinvestito, e in questo caso bisogna ovviamente prestare la massima attenzione alle scadenze entro le quali riutilizzare il bonus, in maniera tale da riprovare di nuovo a ottenere delle cospicue vincite.