mercato scommesse sportive

Scommesse sportive online, boom giocate sul calcio nel 2017

Il 2017 in Italia, per quel che riguarda le scommesse sul calcio, si è chiuso con un vero e proprio boom. Il controvalore totale delle scommesse calcio si è infatti attestato a 8,1 miliardi di euro con un rialzo anno su anno che è stato pari al 33,2%. Di riflesso, il gettito erariale annuo, a 192 milioni di euro, ha fatto registrare allo stesso modo un balzo del 45%.

Questo è quanto emerso, tra l’altro, dall’ottava edizione di ‘ReportCalcio’, lo studio della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) che è stato realizzato in collaborazione con PricewaterhouseCoopers (PwC) e con l’Agenzia di Ricerche e Legislazione (AREL) al fine di scattare la fotografia su quello che è lo stato di salute del calcio italiano.

Escludendo la modalità betting exchange, e disaggregando i dati sulla raccolta, il volume maggiore di scommesse calcio ha interessato la Serie A con 1,2 miliardi di euro, e poi a seguire la Champions League con 472,9 milioni di euro, ed il torneo di Serie B che, con 432,9 milioni di euro, conquista il gradino più basso del podio. La quarta e la quinta piazza, rispettivamente, è invece occupata dalla Liga spagnola con 368,8 milioni di euro scommessi nel 2017, e dalla Premier League inglese con 367,4 milioni di euro.

Il calcio, con 8,1 miliardi di euro come sopra accennato, in Italia batte in volata tutti gli altri sport su cui è possibile andare a scommettere online ed offline, ovverosia su sede fisica. Basti pensare che al secondo posto c’è il tennis con ‘soli’ 1,95 miliardi di euro, e poi ancor più staccato, in terza piazza, il basket con le giocate per un controvalore complessivo che è stato pari a 642,4 milioni di euro.

Considerando il singolo evento calcistico, a svettare nel 2017 è stato il match di Champions League Juventus-Real Madrid del 3 giugno con ben 25 milioni di raccolta da scommesse. Al secondo posto ancora la Juventus nel match giocato in casa contro il Barcellona e vinto per 3 a 0. Il calcio, inoltre, domina la top 50 2017 degli eventi sportivi sui quali in Italia è stato piazzato in controvalore il maggior volume di scommesse. Si tratta, nello specifico, di 13 sfide di Champions League, 5 gare di Serie A, i match della Nazionale italiana ed altri eventi calcistici di cartello.

ranking uefa

Ranking Uefa: Come si Calcola

Siamo sicuramente tutti curiosi di sapere come viene calcolato il ranking UEFA, che permette di stilare la classifica delle nazioni migliori nel calcio e, di conseguenza, assegnare i dovuti posti per le coppe europee.

A noi italiani il ranking ci riguarda particolarmente poiché dopo esserci fatti soffiare la quarta posizione del ranking, ossia l’ultima disponibile che concede 4 posti per la UEFA Champions League, cerchiamo anno dopo anno di racimolare punti per riacciuffare il quarto posto rubatoci dalla Francia. Ma vediamo, nello specifico, come si cumulano i punti per il ranking UEFA.

Turni Preliminari

Uscire ai turni preliminari è teoricamente la cosa peggiore dal punto di vista del ranking Uefa. Ma nel caso della Champions League non è così, poiché se si tratta del terzo turno di qualificazione o degli spareggi, la perdente viene retrocessa in Europa League dove è più probabile che si cumuli un punteggio maggiore, visto il livello più basso della competizione.

Nel caso dei turni preliminari di Europa League, invece, è tutto vero: fuori da lì, addio coppe europee. Ma almeno, alle escluse, rimane qualche punticino per il ranking:

– 0,25 per l’eliminazione al primo turno di Europa League.

– 0,50 per l’eliminazione al primo turno di Champions League e al secondo turno di Europa League.

– 1,00 per l’eliminazione al secondo turno di Champions League e al terzo turno di Europa League.

– 1,50 per l’eliminazione allo spareggio di Europa League.

Fase Finale

Nella fase finale, composta da gironi e successivamente da scontri ad eliminazione diretta, il conteggio è un po’ più semplice:

– 4,00 per il raggiungimento della fase a gironi della Champions League.

– 4,00 per il raggiungimento degli ottavi di finale della Champions League.

– 2,00 per il raggiungimento della fase a gironi della Europa League.

– 1,00 per il raggiungimento dei quarti di finale, semifinale e finale della Champions League.

– 1,00 per il raggiungimento dei quarti di finale, semifinale e finale della Champions League.

Partite Singole

Vi starete chiedendo: se passo il girone da primo a punteggio pieno, o da secondo con 5 pareggi ed una sconfitta è esattamente la stessa cosa? Per quanto riguarda il raggiungimento in sé, no: nel caso della Champions League, sono 4 punti per entrambe le situazioni. Ma viene ovviamente premiato il cammino. Vediamo come ripagato il risultato di ogni singola partita giocata in campo europeo:

– 2,00 per ogni vittoria.

– 1,00 per ogni pareggio.

Come Viene Stilata la Classifica

Dopo aver capito come stilare i punteggi di ogni squadra, resta da capire come stilare la classifica del ranking UEFA per nazione. La metodologia è abbastanza semplice: si tiene conto dei risultati conseguiti da ogni squadra della stessa nazione degli ultimi 5 anni a cui va poi aggiunto un 20% del coefficiente della federazione di appartenenza nello stesso periodo ed il gioco è fatto. In caso di parità di coefficiente tra due nazioni (cosa, comunque, altamente improbabile) il secondo criterio di classificazione è il coefficiente più alto conseguito nella stagione precedente.